E-Distribuzione: quali servizi offre, i contatti e l’Area Clienti

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario: Quando si cambia casa o si trasloca sono tante le informazioni utili da sapere, tra cui chi è il proprio distributore locale, ad esempio E-Distribuzione per l’energia elettrica. Conoscere questo dato ti consente di avere un riferimento affidabile da contattare in caso di guasti o di interruzioni sulla rete di distribuzione.

Le cose da sapere su E-Distribuzione sono numerose. Ad esempio, quali sono i servizi proposti, come contattare il Pronto Intervento e inviare un reclamo o a chi richiedere l’allaccio e l’installazione di un nuovo contatore. Perciò ecco molte delle risposte a queste domande e diverse informazioni utili sull’argomento.

Per verificare se E-Distribuzione sia il distributore locale della tua zona puoi optare per diverse modalità. Di solito questa informazione è presente all’interno della bolletta dell’energia elettrica, in prima o seconda pagina. In alternativa, puoi accedere al sito di ARERA, cioè l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, e cliccare sulla voce “distributore“. In questa sezione non dovrai fare altro che inserire i dati relativi alla tua regione, provincia e Comune per ottenere le risposte che cerchi.

Ciò che è certo è che il distributore locale non può essere scelto o modificato dal cliente finale. Anzi, questo operatore viene assegnato territorialmente e può cambiare in base alla tua località di residenza. Quindi, se ti trasferisci da una città ad un’altra, dove ad esempio E-Distribuzione era il tuo distributore locale, non è detto che lo sia ancora ed è necessario verificare questo dato.

Allaccio con E-Distribuzione: i costi, le procedure e le altre informazioni utili

L’allaccio (o allacciamento) è la procedura grazie alla quale puoi richiedere l’installazione e il collegamento di un nuovo contatore alla rete di distribuzione, laddove questo dispositivo sia assente. Quindi, per poter presentare questa domanda è necessario che le utenze non siano attive e che il contatore non sia allacciato. Difatti, è un’operazione luce e gas spesso richiesta in caso di nuove costruzioni o di grandi ristrutturazioni che hanno comportato la rimozione del misuratore.

Puoi chiedere l’allaccio luce o l’allaccio gas sia al fornitore che al distributore locale, come appunto E-Distribuzione del Gruppo Enel. Però, la differenza tra fornitore e distributore fa sì che ci sia una distinzione specifica sul tipo di procedura e sui suoi passaggi:

  1. Presentando la richiesta ad E-Distribuzione ottieni l’installazione e l’allacciamento del contatore ma non la sua attivazione. Quindi, in un secondo momento dovrai comunque contattare il fornitore e attivare un’offerta luce e gas, sottoscrivere un contratto e procedere con l’attivazione del misuratore per ottenere le utenze di casa e utilizzare l’energia elettrica.
  2. Al contrario, inoltrando la domanda direttamente al fornitore che hai scelto e con cui desideri sottoscrivere un contratto di fornitura, non solo ottieni l’installazione e l’allacciamento dell’impianto, bensì anche la sua prima attivazione. Dunque, in questo caso il provider svolge un’operazione di intermediazione tra il distributore locale, come E-Distribuzione, e il cliente finale.


La procedura di allaccio E-Distribuzione non è molto diversa da quella dell’allaccio Edison, dell’allaccio Enel o di qualunque altro fornitore. Infatti, i documenti da inviare, i costi e le tempistiche necessarie dipendono dal tipo di intervento che bisogna svolgere e non dall’operatore a cui inviare la richiesta.

L’iter si basa su passaggi specifici:

  1. L’invio della richiesta al fornitore o al distributore;
  2. L’inoltro dei dati necessari;
  3. Il sopralluogo da parte di un tecnico E-Distribuzione;
  4. Il ricevimento del preventivo, inclusivo di costi e tempistiche;
  5. L’accettazione del preventivo;
  6. Il pagamento;
  7. L’esecuzione dei lavori.

Guasti e Malfunzionamenti: cosa fare e quali servizi offre E-Distribuzione?

Oltre alla richiesta di allaccio, è raro che il cliente finale si rivolga direttamente al distributore locale come E-Distribuzione. Infatti, per informazioni commerciali sulle offerte luce e gas per giovani, così come per aggiornamenti sul prezzo gas o per altre richieste relative alle utenze di casa, solitamente ci si mette in contatto con il proprio fornitore.

Tuttavia, uno dei casi in cui è possibile contattare il numero verde E-Distribuzione o gli altri riferimenti utili è quello delle emergenze sulla linea e l’inoltro di segnalazioni.

Difatti, dopo esserti rivolto all'803.550 puoi scegliere tra:

  • Il tasto 0 per emergenze come terremoti, fughe di gas o eventi naturali;
  • Il tasto 1 per la segnalazione di guasti, aggiornamenti sui lavori o per il piano PESSE;
  • Il tasto 3 per inoltrare una segnalazione di pericolo.


Quindi, per l’allaccio Eni Plenitude, per l’attivazione delle offerte luce e delle offerte gas devi contattare il fornitore. Invece, per emergenze, segnalazioni, guasti sulla rete di distribuzione o al contatore, devi immediatamente rivolgerti al servizio clienti E-Distribuzione.

Reclamo a E-Distribuzione: come e quando farlo?

Puoi inviare un reclamo a E-Distribuzione per diverse casistiche, ad esempio per ritardi nello svolgimento dei lavori, così come per cattive esperienze con il servizio clienti. Al contrario, non devi inoltrare un reclamo al distributore in caso di problematiche con le offerte luce business e le tariffe per non residenti. In queste situazioni rivolgiti al fornitore.

Prima di trasmettere questa segnalazione ufficiale a E-Distribuzione, il consiglio è quello di rivolgerti all’assistenza, al fine di ottenere risposte in merito alle tue problematiche. Se tramite questa opzione non dovessi trovare una soluzione puoi procedere con un reclamo. Per farlo è fondamentale reperire alcune informazioni, come:

  • Nome, cognome e codice fiscale dell’intestatario della fornitura;
  • Alcuni dati relativi alle utenze, come l’indirizzo e il codice POD luce.


Sul sito di E-Distribuzione trovi il modulo dedicato ai reclami, che puoi scaricare e inoltrare all’assistenza attraverso due modalità:

  1. La prima è la posta elettronica certificata all’indirizzo customercare@pec.e-distribuzione.it, che puoi usare solo se hai un indirizzo PEC anche tu.
  2. La seconda invece tramite posta raccomandata all’indirizzo Casella Postale 5555 – 85100 Potenza (PZ), ideale per chi non ha la PEC, che è a pagamento.


E-Distribuzione propone agli utenti anche altre modalità di contatto o invio di documentazione, tuttavia il consiglio è quello di optare per una di queste due opzioni in quanto si tratta di alternative tracciabili e in grado di dimostrare che il distributore locale ha ricevuto la documentazione.

I contatti di E-Distribuzione per i servizi principali del distributore

Canale di contatto Informazioni di contatto
Numero Verde 803.500
Indirizzo postale Casella Postale 5555 – 85100 Potenza (PZ)
Indirizzo PEC e-distribuzione@pec.e-distribuzione.it
Sito web Sito ufficiale di E-Distribuzione
Area riservata online Area riservata sul sito web di E-Distribuzione

Senza dubbio uno dei recapiti più utilizzati del distributore locale è il Numero Verde E-Distribuzione. Grazie a questo riferimento puoi segnalare pericoli, richiedere informazioni su guasti già segnalati, ottenere maggiori dettagli sui lavori programmati o ancora modificare un appuntamento con il tecnico, ad esempio per l’allaccio.

Oltre al riferimento del Numero Verde 803.500 (di cui trovi più avanti qualche dettaglio in più), i contatti E-Distribuzione includono anche:

  • L’indirizzo Casella Postale 5555 – 85100 Potenza (PZ), per posta ordinaria o raccomandate a/r;
  • L’indirizzo E-Distribuzione PEC e-distribuzione@pec.e-distribuzione.it;
  • Il sito ufficiale e la sezione dedicata all’invio dei documenti;
  • L’Area riservata online.

In aggiunta a tutto ciò, puoi trovare gli account ufficiali del distributore locale su alcuni dei social più utilizzati del momento. Questi profili ti permettono di rimanere in aggiornamento sulle novità del settore e sulle nuove campagne di E-Distribuzione. Tra queste pagine ci sono:

  • Twitter all’account @ed_help;
  • Instagram alla pagina edistribuzione;
  • Facebook all’account e-distribuzione;
  • LinkedIn alla pagina E-Distribuzione;
  • YouTube al canale @edistribuzione.


Infine, sul sito ufficiale di E-Distribuzione puoi trovare anche uno strumento molto utile: la mappa delle disalimentazioni, che viene aggiornata ogni 30 minuti. Da questo strumento puoi inserire il tuo codice POD e verificare in tempo reale che la mancanza di energia non sia dovuta a lavori di manutenzione programmati o guasti presenti sulla rete.

Inoltre, la sezione del sito ti fornisce anche delle tempistiche stimate di ripristino e il numero di consumatori che sono stati coinvolti dall’interruzione.

Numero Verde di Pronto Intervento E-Distribuzione

L’E-Distribuzione Numero Verde  è l’803-500 ed è attivo 24 ore su 24 per la segnalazione dell’emergenza e la richiesta del Pronto Intervento. Invece, per informazioni su servizi, pratiche o altre operazioni gli orari di questo riferimento sono: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 18.00 e il sabato dalle ore 9.00 alle 13.00.

Chiamando dall’estero puoi optare per il numero di riferimento a pagamento 02.9115.5155. In alternativa, potrebbe contattarti direttamente il distributore locale, ad esempio per aggiornamenti sulle tue pratiche aperte, utilizzando uno di questi due riferimenti: 02.91.158 oppure 06.89.839.

Puoi impiegare i riferimenti telefonici di E-Distribuzione per diverse operazioni:

  • Richiedere informazioni sul piano di sostituzione dei contatori;
  • Ottenere aggiornamenti sullo stato di avanzamento delle tue pratiche;
  • Verificare le misure di energia prelevata o immessa nella rete;
  • Segnalare pericoli o guasti alla rete elettrica;
  • Verificare l’identità degli operatori;
  • Stabilire o modificare un appuntamento con i tecnici per l’allaccio Coop luce e gas o altri operatori;
  • Richiedere informazioni sul Piano di Emergenza per la Sicurezza del Sistema Elettrico Nazionale.

Area Clienti E-Distribuzione: quali servizi offre e quali sono i costi?

Un altro servizio in aggiunta ai contatti E-Distribuzione è l’Area riservata. Grazie a questa piattaforma digitale hai la possibilità di godere di diversi servizi online, come:

  • Il ricevimento di aggiornamenti sugli appuntamenti con i tecnici E-Distribuzione;
  • L’analisi dello stato di avanzamento delle pratiche;
  • Il monitoraggio della procedura di installazione di nuovi contatori luce;
  • Il download della documentazione relativa alle misure e al monitoraggio dei consumi;
  • L’attivazione di notifiche in merito ai lavori di manutenzione;
  • Il pagamento di diverse operazioni, come i preventivi per l’allacciamento o lo spostamento degli impianti.

Per poter accedere a tutti questi vantaggi è necessario registrarsi gratuitamente al sito. Per farlo è necessario visitare l’Area Clienti, raggiungibile tramite il logo dell’omino in alto a destra nell’homepage. La procedura di registrazione è facile e veloce e prevede l’inserimento di alcune informazioni specifiche, tra cui:

  • Nome, cognome e codice fiscale dell’intestatario della fornitura;
  • Un indirizzo mail e un numero di cellulare.


Oltre a questi riferimenti, in fase di registrazione puoi scegliere uno username e una password che saranno le credenziali con cui accedere sia dal sito che dall’app, in qualsiasi momento e ovunque tu sia.

Contatore E-Distribuzione: i modelli, i costi e come leggerlo

Iniziata nel 2013, oggi la procedura di sostituzione dei contatori della luce (cercata come “E-Distribuzione cambio contatore“) si è quasi conclusa. Infatti, attualmente i consumatori possono contare sull’installazione del contatore di tipo Open Meter a titolo gratuito, senza dover pagare alcun importo.

Questo dispositivo è elettronico e consente di monitorare i consumi e di sapere in tempo reale quanta energia elettrica viene consumata, così come qual è l’effettiva potenza assorbita dagli apparecchi elettrici. In generale, per leggere l’Open Meter è necessario considerare le sue componenti principali:

  1. Un pratico display presente sulla sezione frontale e dove reperire moltissime informazioni;
  2. Il pulsante di lettura, accanto al display, che permette di accedere ai dati, come il codice cliente, la potenza istantanea assorbita e la lettura dei consumi divisa per fasce orarie;
  3. Due luci LED di colore rosso posizionate sulla sinistra che rappresentano degli indicatori di consumo;
  4. L’interruttore generale con il quale puoi interrompere o riattivare l’alimentazione dell’energia elettrica, ad esempio dopo un distacco per consumo eccessivo.


Considerare questi elementi e saper leggere il contatore è fondamentale per essere più consapevoli dei consumi di casa e per ottimizzare le abitudini energetiche. Ad esempio, premendo più di due secondi il pulsante a destra del display puoi leggere la scritta “Simboli e Ver. SW”. Questa non è altro che la spiegazione dei diversi simboli che potrebbero apparirti.

Invece, premendo il pulsante di lettura puoi leggere le categorie e le voci accessibili dal contatore, tra cui:

  • Potenza contrattualmente impegnata;
  • Gruppo PESSE;
  • La fascia oraria in atto;
  • La potenza istantanea;
  • Lettura prelievi;
  • Lettura del periodo corrente;
  • La potenza massima del periodo di fatturazione corrente e precedente.


Oggi grazie a questo dispositivo non è più necessario svolgere la lettura del contatore, poiché questa pratica viene eseguita autonomamente dal fornitore in telegestione e da remoto. Quindi con la lettura il venditore può acquisire tutti i dati necessari per allineare la tua bolletta ai consumi effettivi. Nonostante questo, premendo in sequenza il pulsante del contatore per cinque volte, puoi appuntare i consumi effettivi della tua utenza per poi verificarne la corretta fatturazione.

Per maggiori indicazioni sui principali operatori del mercato dell’energia elettrica, come E-Distribuzione o i fornitori, puoi visitare questo link. In questo modo ottieni informazioni verificate e ufficiali provenienti dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Scopri come risparmiare in bolletta luce e gas. Chiama gratuitamente un nostro consulente!

02 82 94 49 64

Info

Ti potrebbero interessare anche le nostre guide su:

Aggiornato su 29 Gen, 2024

redaction La Redazione
Redactor

Piero Battistel